Viaggio fotografico in Cambogia: La vita dei monaci

Tour privati con partenze tutto l’anno

Viaggio fotografico in Cambogia: La vita dei monaci

Tour privati con partenze tutto l’anno

5ˆ edizione

Viaggio fotografico in Cambogia per massimo 8 partecipanti accompagnati da Alessandro, fotografo professionista residente in Cambogia da 12 anni

con 2 partecipanti: 

 

1.790€

in camera doppia

volo escluso

PARTENZE TOUR PRIVATI TUTTO L’ANNO

 

da 3 a 5 partecipanti: 

 

1.490€

in camera doppia

volo escluso

PERCHE’ UN VIAGGIO FOTOGRAFICO IN CAMBOGIA

La Cambogia non è solo l’alba ad Angkor Wat e i misteriosi sorrisi del Bayon Temple come in molti pensano. E’ un Paese ricco di cultura e tradizioni con infinite opportunità fotografiche di reportage, paesaggio e architettura.

“Questo viaggio fotografico sarà incentrato sulla vita e sulle tradizioni dei monaci buddisti”

Un tour fotografico particolare e unico nel suo genere. Saremo ospiti nelle pagode e nei monasteri buddisti dove potremo documentare con la nostra macchina fotografica le diverse attività svolte: dalle funzioni religiose come i momenti di preghiera e le benedizioni dell’acqua, fino ai più semplici mestieri quotidiani, come le attività nelle cucine o i momenti di riposo.

“Sarà una vera e propria avventura fotografica tra sacro e profano”

Non mancheranno un paio di photo shoot organizzati tra le rovine dei templi e in una antica pagoda dove avremo l’opportunità esclusiva di fotografare alcuni giovani monaci buddisti.

Naturalmente visiteremo altre meraviglie che la Cambogia ci saprà offrire: i templi di Angkor, i villaggi rurali e le campagne, villaggi su palafitte, i mercati e tante attività artigianali.

Highlights del viaggio

  • Monaci buddisti e pagode: la vita dei monaci
  • Angkor e i suoi segreti più nascosti
  • Alba ad Angkor Wat
  • Photo shoot con monaci in un tempio sperduto
  • La benedizione buddista dell’acqua
  • Reportage fotografico con i cacciatori di tarantole
  • Il più spettacolare villaggio su palafitte
  • Battambang: pagode buddiste e attività rurali
  • Le frenetiche attività nei pittoreschi mercati
  • I sorrisi e l’accoglienza del popolo Cambogiano 🙂

Partenza

2021: tour privati partenze tutto l’anno

Durata

10 giorni (durata personalizzabile)

s

Difficoltà

facile

Quota per persona in camera doppia (volo escluso)

2 persone: 1.790€
da 3 a 5 persone: 1.490€
da 6 persone: chiedere per un preventivo

Supplemento camera singola

320€

Numero partecipanti

/

Hotel

hotel categoria 3 stelle

Trasporti

auto o minivan privati con a/c

Temi fotografici: Reportage ★ ★★ ★ ★ / Paesaggio ★★ / Architettura ★★★

Una water blessing, la benedizione dell’acqua

Una water blessing, la benedizione dell’acqua

Angkor

Angkor, gli angoli più nascosti

In un villaggio galleggiante

In un villaggio galleggiante

La quota comprende:

  • Fotografo accompagnatore (lingua italiana)
  • Workshop di fotografia
  • Sistemazione in Hotel
  • Pernottamento e colazione
  • Tutti gli ingressi, gite, escursioni come da itinerario
  • Donazioni per i monaci 
  • Trasporti e trasferimenti interni 
  • Tutti i permessi 
  • Tasse governative

La quota non comprende:

  • Volo internazionale A/R
  • Assicurazione medico/bagaglio (obbligatoria)
  • Supplemento camera singola
  • Pranzi e bevande
  • Mance ed extra in genere
  • Attività ed escursioni extra programma
  • Visto di ingresso USD $30 (in aeroporto all’arrivo a Siem Reap)
  • Assicurazione annullamento (facoltativa)
  • Tutto quanto non espressamente indicato

TESTIMONIALS 

La Cambogia visitata con chi ci vive…Meravigliosa!

“Alessandro ci ha accompagnati meravigliosamente nei posti migliori per scattare le nostre foto tanto desiderate ma è riuscito anche a trasmetterci la bellezza di questo paese in tutti i suoi aspetti. Abbiamo visitato luoghi insoliti e vissuto momenti di vera vita cambogiana…Alessandro ne conosce tutti i segreti e questo è davvero un valore aggiunto al viaggio che diventa così un momento per assaporare veramente il Paese…” read more

Maria Cristina - ITA

Cambogia Fotografica

“Organizzazione perfetta in tutto, dall’arrivo alla partenza. Alessandro si è dimostrata una persona disponibile e molto preparata. Ha gestito qualsiasi necessità e organizzato per noi un viaggio che è andato ben oltre la villeggiatura o le solite mete conosciute. Un viaggio all’interno di una Cambogia poco conosciuta tra cibi, mercati locali e villaggi di pescatori sulle rive del lago. Un viaggio che ti lascia oltre a tante emozioni e riflessioni anche la voglia di ripartire subito per una nuova avventura…”  read more

Stefano R - ITA

ITINERARIO VIAGGIO FOTOGRAFICO IN CAMBOGIA 

Partenze tour privati tutto l’anno

 

1° giorno: Siem Reap: arrivo – tramonto ad Angkor

Arrivo a Siem Reap in mattinata, con volo dall’Italia. Pick up in aeroporto dove Alessandro vi aspetterà e vi accompagnerà in Hotel. Tempo libero per rilassarsi dal viaggio fino a pranzo, quando andremo a mangiare in un ristorante in centro città.

A metà pomeriggio ci sposteremo all’interno dell’area templare, per ammirare e fotografare il tramonto ad Angkor, uno dei momenti migliori della giornata. Rientro in Hotel dopo il tramonto.

viaggio fotografico in Cambogia, Monaci
Angkor al tramonto

2° giorno: Siem Reap: Angkor

Colazione e partenza di buon’ora in tuk tuk per Angkor (7 km), il più grande sito archeologico del mondo e culla della civiltà Khmer. Inizieremo la nostra esplorazione entrando nel maestoso tempio Preah Khan da un ingresso “segreto”, per evitare le masse di turisti e vivere un’esperienza esclusiva. Visita della cittadella fortificata di Angkor Thom (XII secolo) e dei suoi templi. Primo fra tutti il misterioso Bayon, con le sue 54 guglie goticheggianti impreziosite da 216 volti orientati verso i 4 punti cardinali, rappresentanti l’enigmatico volto del re JayavarmanVII. Impressionante anche la quantità e la qualità dei bassorilievi, che raccontano epiche battaglie e scene di vita quotidiana. Proseguiremo con la visita del PreahPalilay, piccolo ma suggestivo tempietto poco frequentato dai turisti, e della sua pagoda adiacente in cui avremo l’opportunità di conoscere alcuni monaci buddisti.

Nel pomeriggio visiteremo il Ta Keo, elegante tempio incompiuto del XI secolo, il poco frequentato Bantey Kdey. Concluderemo la giornata godendoci il tramonto al tempio Angkor Wat (XI secolo), il più grande edificio religioso al mondo. Famoso per le mastodontiche dimensioni e anche per i mirabolanti bassorilievi (circa 1.200 metri quadrati). Rientro a Siem Reap dopo il tramonto.

NB: l’itinerario nei templi di Angkor è puramente indicativo, potrà variare a seconda della stagione, dell’orario e delle condizioni atmosferiche.

Angkor
Angkor Wat al tramonto

3° giorno: villaggio rurale – tempio remoto: photo shoot con monaci buddisti – Bakong temple

In mattinata visita ad un villaggio locale fuori Siem Reap. Qui saremo ospiti in alcune abitazioni dove vengono svolte delle tradizionali attività locali artigianali: oggetti in vimini, noodle, vino di riso, ecc…

Nel pomeriggio photo shoot con dei giovani monaci buddisti in un tempio remoto fuori città. Esclusivo!
Da qui ci sposteremo nel sito archeologico di Roluos, antica capitale pre Angkoriana. In particolare il meraviglioso Bakong temple e la sua pagoda buddista, dove oltre a fotografare il tempio con la luce del tramonto avremo la possibilità di incontrare dei monaci. Rientro a Siem Reap dopo il tramonto.

Photo shoot con i monaci
Bakong temple

4° giorno: Siem Reap: Buddha Day, pagode in Angkor e in città

Buddha Day, il giorno del Buddha: quando i monaci non escono dalle pagode e la gente porta doni ricevendo in cambio diversi tipi di benedizioni.
In mattinata visiteremo un paio delle più fotogeniche pagode dentro il parco di Angkor per fotografare diversi tipi di riti e celebrazioni religiose.

Nel pomeriggio, dopo una pausa in hotel, visiteremo 2 pagode in città.

la vestizione dei monaci novizi
Water blessing

5° giorno: Siem Reap: mercati locali – villaggio su palafitte

Colazione presto per andare a fotografare le frenetiche attività in un paio di mercati in città. Fotografia di reportage e ritratto, ci troveremo in un turbinio di colori, rumori ed emozioni. nel pieno del loro fermento. Il pesce pescato di notte nel vicino lago Tonle Sap viene portato qui all’alba, e fino a metà mattinata è possibile assistere alla vivace compra-vendita della gente del posto. Pesce ma non solo, meravigliose le bancarelle di frutta e verdura, la zona degli orefici e l’area dedicata alla carne.

Nel pomeriggio andremo all’incredibile villaggio su palafitte di Kompong Pluk con barca privata.
A causa dell’aumento di volume fino a 10 volte del lago Tonle Sap verso la fine della stagione delle piogge, tutti i villaggi di pescatori adiacenti ad esso vengono costruiti su palafitte alte fino a 6-7 metri. Il villaggio non è ancora stato invaso dal turismo di massa e il solo viaggio per raggiungerlo sarà un’esperienza indimenticabile. Tra il villaggio e il lago sarà possibile visitare in canoa la suggestiva foresta alluvionale (a seconda del livello dell’acqua) e fotografare il tramonto al rientro in barca.
Rientro a Siem Reap dopo il tramonto..

Local market
Il villaggio galleggiante al tramonto

6° giorno: Siem Reap: spider hunter – pagoda buddista – mercato rurale – Angkor: segreti e templi nascosti

Partenza presto per andare a fotografare l’attività giornaliera di una famiglia che caccia tarantole e scorpioni nelle campagne. Esclusivo!

Prima di rientrare a Siem Reap per pranzo ci fermeremo lungo la strada in una pagoda buddhista e in un mercato rurale.

Nel pomeriggio completeremo la visita al sito archeologico di Angkor, andando a scoprire i templi e i segreti più nascosti.
Rientro in Hotel dopo il tramonto.


I cacciatori di ragni
Angkor e i suoi segreti

7° giorno: Siem Reap > Battambang

Dopo colazione partiremo con mezzo privato per Battambang (3/4 ore). Arrivo a Battambang per ora di pranzo e sistemazione in albergo con piscina. Elegante cittadina fluviale, vanta numerosi edifici coloniali francesi e alcune tra le più belle risaie di tutto il paese.

Nel pomeriggio dopo pranzo andremo a fotografare una fabbrica di mattoni. Prima del tramonto ci sposteremo in tuk tuk per andare ad ammirare un incredibile spettacolo della natura unico nel suo genere: ogni giorno alla stessa ora, un milione di pipistrelli escono da una grotta arroccata su una collina, per poi rientrare prima dell’alba. In alternativa passeggiata sul lungofiume, dove i Cambogiani amano ritrovarsi con le luci del tramonto per praticare varie attività fisiche. Rientro in albergo dopo il tramonto.

La fabbrica di mattoni
Dalla grotta dei pipistrelli

8° giorno: Battambang

La mattinata sarà dedicata alla visita di una pagoda fuori città, che è anche una scuola buddista. Qui incontreremo molti monaci novizi impegnati nelle loro attività mattutine. Potremo seguire e documentare con le nostre fotocamere la questua che si svolge ogni giorno nel villaggio.

Nel pomeriggio faremo una breve ma curiosa escursione sul famoso “trenino di bambù”. Il trenino è in realtà una piattaforma di bambù con un piccolo motore a scoppio, ancora usato dagli abitanti dei villaggi adiacenti per raggiungere la città. A noi fotografi permetterà di inoltrarci nel cuore della campagna, in mezzo a villaggi, risaie e water buffalo. Rientro in hotel dopo il tramonto.

La scuola buddista
In campagna

9° giorno: Battambang > Siem Reap

Tutta la mattinata sarà dedicata alla fotografia di reportage. Andremo a visitare le antiche case di legno dove scopriremo un’altra Cambogia. Avremo l’opportunità di incontrare gli anziani proprietari, e ci faremo un’idea di come fosse la società Cambogiana prima della guerra civile degli anni 70’ con i Khmer Rossi.
Dopo di che andremo alla scoperta di diverse attività locali: come nelle case si preparano artigianalmente i fogli di riso per alimenti, i noodles e il vino di riso. La vera Cambogia.

Nel primo pomeriggio subito dopo pranzo rientro a Siem Reap con minivan privato.

al villaggio rurale
carta di riso

10° giorno: Siem Reap – pagoda buddista – rientro in Italia

Oggi inizieremo con la visita ad una pagoda buddista in città. Qui documenteremo la preparazione del pranzo, uno dei due pasti giornalieri dei monaci, e saremo liberi di fotografare l’attività nella cucina.

Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto per rientrare in Italia.

Fine dei servizi.

Viaggio fotografico in Cambogia
incontri

QUESTO VIAGGIO FOTOGRAFICO RISPETTA I PRINCIPI DELLA FOTOGRAFIA DI VIAGGIO RESPONSABILE

E’ fondamentale avere con le nostre azioni un impatto positivo sulla popolazione locale, rispettando la privacy e la cultura del posto.

Grazie all’esperienza e alle conoscenze di Alessandro saremo sempre ben accetti nelle pagode, nei villaggi e nelle case della gente. Alessandro vi spiegherà cosa si può e cosa non si può fare sempre nel pieno rispetto delle persone e delle tradizioni locali.

ALTRI ITINERARI FOTOGRAFICI IN CAMBOGIA

Viaggio fotografico in Cambogia

Cambogia, The Best Of in 9 giorni

Partenze tutto l’anno

La Cambogia è un Paese con tante contraddizioni: non da molto uscito da una terribile guerra civile è oggi un’importante meta turistica diventata famosa per i magici templi di Angkor. Ma la Cambogia non è solo Angkor…

foto tour

Cambogia, The Grand Tour in 12 giorni

Partenze tutto l’anno

Un’avventura di 12 giorni intorno al più grande lago del Sud Est Asiatico. Tre diverse città: Siem Reap, Battambang e la capitale Phnom Penh, e naturalmente i misteriosi templi di Angkor, villaggi rurali e su palafitte, monasteri buddisti, mercati, campagne e molto altro!

QUESTO VIAGGIO E’ UN VERO E PROPRIO WORKSHOP FOTOGRAFICO

Imparare a capire e padroneggiare la fotografia è un meraviglioso lungo viaggio che dura tutta la vita

L’obiettivo dei nostri foto tour è aiutarti a diventare un fotografo migliore, giorno dopo giorno, in modo da non solo catturare immagini memorabili ma anche di portare via con te un bagaglio di nuove abilità che ti torneranno utili in tutti i tuoi prossimi viaggi.

Impara le tecniche fotografiche e come editare le tue foto in Lightroom e Photoshop

Con la nostra guida esperta, acquisirai rapidamente familiarità con la tua attrezzatura e perfezionerai la tua visione per immagini incredibili senza essere sommerso da dettagli tecnici.

Imparerai a “leggere” la luce, come inquadrare una scena e come raccontare una storia con la fotografia

INFORMAZIONI VIAGGIO

COVID-19 e cancellazione viaggio

La situazione è in continua evoluzione. Tutti i nostri viaggi avranno luogo alla presenza dei necessari via libera delle Autorità e si effettueranno in ottemperanza alle Normative Sanitarie in vigore al momento del workshop stesso: stiamo vivendo tutti un momento eccezionale, confidiamo nella vostra comprensione e collaborazione.

Al momento non è richiesta alcuna caparra per prenotare un tour.

Consigli utili per il viaggio

Che fuso orario c'è in Cambogia?
In Cambogia la differenza di fuso orario è 6 ore in avanti quando in Italia c’è l’ora solare, 5 ore quando in Italia c’è l’ora legale.

Che clima c'è in Cambogia
La Cambogia si trova nel sud-est asiatico nella zona tropicale, a soli 10-13 gradi a nord dell'equatore. Come la maggior parte del sud-est asiatico la Cambogia è calda tutto l'anno e il clima è dominato dal ciclo monsonico con l'alternanza delle stagioni umide e secche.  

Visto, Lingua, Moneta, Mance, 
Passaporto con 6 mesi di validità residua dalla data di partenza.
Il visto si può fare all'arrivo in aeroporto o richiedere online prima della partenza https://www.evisa.gov.kh.
La lingua è il Khmer, di derivazione dal sanscrito e dal pali. L'inglese è comunemente parlato nelle principali zone turistiche.
La moneta ufficiale è il riel (KHR), ma ovunque viene usato il dollaro americano USD$. In tutte le città ci sono molti bancomat dove si può prelevare anche in USD$. Non serve quindi cambiare in moneta locale all'arrivo in aeroporto.
Le mance non sono dovute ma, come sempre, di fronte a un ottimo servizio o ad una gentilezza, sono molto apprezzate.

Elettricità
220 V in tutto il paese. Le prese elettriche sono compatibili con le apparecchiature italiane.

Abbigliamento
Indumenti leggeri e traspiranti, scarpe confortevoli (non servono scarpe da trekking), un maglione o pile ed una giacca a vento, soprattutto per la sera. Per visitare i luoghi di culto è preferibile indossare abiti modesti. La norma è ginocchia e spalle coperte, vanno quindi bene pantaloncini e magliette finché seguano questi requisiti. 

Difficoltà viaggio

Viaggio facile: hotel accoglienti e puliti, cibo locale e internazionale ottimo, gente accogliente e disponibile

Vaccinazioni e consigli sanitari

Non sono richieste vaccinazioni obbligatorie, è consigliabile portare con se i principali medicinali soprattutto per prevenire eventuali problemi intestinali. Possono essere utili degli integratori salini, spray per le zanzare e crema solare. Nelle città ci sono farmacie ovunque in cui è possibile trovare molte delle medicine disponibili in Europa.
Il viaggio ha una valenza "turistica", non sono previsti grossi sforzi fisici ne trek impegnativi.

Clima e stagioni

La Cambogia offre grandi opportunità fotografiche tutto l'anno.

Da novembre a marzo è considerata la "stagione secca" ed è il periodo più popolare per visitare il Paese. Dicembre e gennaio sono particolarmente affollati a causa delle temperature piacevoli. Aprile e maggio costituiscono la fine della stagione secca e sono i mesi più caldi dell'anno, il che comporta meno turismo ma anche molte meno persone ad Angkor che diventa magicamente silenzioso…

La "stagione delle piogge" (spesso soprannominata stagione verde) va tra metà maggio a metà novembre. La pioggia non è costante come si potrebbe pensare: le precipitazioni sono solitamente molto brevi ma intense, solitamente nel tardo pomeriggio o di notte. Di norma non piove neanche tutti i giorni, diciamo un paio di volte a settimana. In tutti i nostri anni di workshop non abbiamo mai dovuto annullare a causa della pioggia.
Questa stagione è un grande momento per la fotografia: le campagne e le risaie diventano verdi, i villaggi sul lago Tonle Sap si riempiono d’acqua, i templi di Angkor si riempiono di muschio, le nuvole imponenti e cieli blu profondo offrono uno sfondo perfetto per la fotografia di paesaggio. Aggiungiamo il vantaggio che in questa stagione ci sono meno turisti.

Attrezzatura fotografica

La migliore fotocamera è quella che è sempre con te!
Non fraintendetemi, siamo tutti contenti di possedere l’ultimo modello di macchina fotografica, ma puoi davvero fare immagini incredibili con qualsiasi configurazione: una DSLR/mirrorless entry-level e uno zoom di fascia media è davvero tutto ciò di cui hai bisogno per coprire la maggior parte delle opportunità fotografiche in questo viaggio.
Ovviamente puoi portare tutto il tuo corredo, ma non è un requisito per la partecipazione. Anche le fotocamere compatte e gli smartphone sono i benvenuti.
Per questo viaggio fotografico in Cambogia consigliamo un'ottica grandagolare per gli interni nei templi. 
Un computer portatile o un tablet è consigliabile per visionare, scaricare e condividere le fotografie e per un corretto svolgimento del workshop.

Per prenotare il viaggio

Per prenotare il viaggio o avere altre informazioni:

Mail: [email protected]

WhatsApp: +39/347/3845753 

Il pre-booking è cancellabile in qualsiasi momento senza penali e con restituzione in denaro fino alla pubblicazione delle nuove date definitive.
Dopo l’iscrizione riceverai via email il Programma di Viaggio e tutte le informazioni utili.

Voli e ritrovo

Il ritrovo è all’aeroporto di Siem Reap, dove Alessandro sarà pronto ad accoglierti al tuo arrivo. L'aeroporto di Siem Reap si trova a pochi Km fuori città. Dall'italia è raggiungibile con diverse compagnie aeree con scalo a Bangkok e Singapore.

Possibili estensioni

E’ possibile modificare la durata del viaggio secondo le tue esigenze. Potrai richiedere un preventivo gratuitamente e senza alcun impegno.
Saremo a tua disposizione per fornirti tutte le indicazioni per poter rendere ancora più speciale il tuo viaggio fotografico.

Turismo responsabile

Definizione di "Turismo responsabile"

"Il turismo responsabile è il turismo attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture. Il turismo responsabile riconosce la centralità della comunità locale ospitante e il suo diritto ad essere protagonista nello sviluppo turistico sostenibile e socialmente responsabile del proprio territorio. Opera favorendo la positiva interazione tra industria del turismo, comunità locali e viaggiatori."

Nei nostri viaggi

Nei nostri viaggi ci impegnamo a viaggiare in modo responabile, impegnandoci ad essere rispettosi nei confronti della comunità locale ed assicurandoci di creare il minor impatto ambientale possibile.
Utilizziamo sempre autisti e guide locali e ci occupiamo di educare i nostri partecipanti sull'etica della fotografia di viaggio e sul rispetto della cultura locale.
I partecipanti ai nostri tour non solo ritornano a casa con foto e ricordi straordinari, ma anche con una migliore consapevolezza su come viaggiare in modo responsabile futuro nel pieno rispetto del Paese ospitante.

Importante

Nonostante l’organizzazione farà di tutto per rispettare il programma di viaggio, l’itinerario presentato è da considerarsi come indicativo. In base a eventi atmosferici o ad altri imprevisti alcune escursioni potrebbero essere posticipate, anticipate o cancellate. Le strade, soprattutto durante la stagione delle piogge, possono a volte presentare delle difficoltà che potrebbero cambiare il programma. Eventuali decisioni verranno prese avvalendosi dell’esperienza e dei suggerimenti dell’accompagnatore.

COVID-19 IN CAMBOGIA, DOMANDE E RISPOSTE

(aggiornamento Novembre 2020)

Quanti casi confermati di COVID-19 ci sono stati finora in Cambogia?

Secondo il Ministero della Salute,  ad oggi ci sono  305 casi registrati di cui 10 rimangono attivi e in quarantena. Il primo caso è stato diagnosticato alla fine di gennaio nella città costiera di Sihanoukville. Gli ultimi casi sono quasi tutti “importati” da Paesi stranieri, o da cambogiani che rientrano in patria o da stranieri che vivono o lavorano in Cambogia.

Quante morti per COVID-19 ci sono state fino ad oggi in Cambogia?

Secondo il Ministero della Salute ad oggi non ci sono stati morti per COVID-19 in Cambogia.

Quali sono state le misure imposte dal governo cambogiano per rispondere alla pandemia?

Internamente

All'inizio di maggio, le scuole, i cinema, le sale massaggi, i karaoke e i ristoranti con attività notturne sono stati chiusi. Radio, televisione, social network, messaggi telefonici, schermi giganti per le strade e vari annunci nei villaggi informano la popolazione delle misure di prevenzione igieniche di base annunciate dall'OMS, insieme all'uso delle maschere e vietando raggruppamenti che superino un numero massimo di 10 persone (la violazione della raccomandazione non è soggetta a penalità). Allo stesso tempo, a metà aprile sono stati sospesi gli eventi del capodanno cambogiano, così come tutti i festival e le celebrazioni ufficiali che coinvolgono raduni e/o manifestazioni. come matrimoni e funerali.
Il governo ha annunciato l'intenzione di programmare la celebrazione del capodanno Cambogiano durante il mese di agosto.

Controllo delle frontiere

Per quanto riguarda le misure di controllo delle frontiere, a marzo la Cambogia ha bandito ufficialmente i cittadini dei seguenti paesi: Iran, Italia, Spagna, Francia, Germania e Stati Uniti.
Sebbene oggi il numero di paesi a cui è stato vietato l'ingresso sia stato limitato, la realtà è che c'è stata una chiusura di frontiera di fatto, poiché la maggior parte dei paesi, sia all'interno che all'esterno della regione, hanno vietato l'ingresso e la partenza delle persone, a cui si deve aggiungere la riduzione significativa nel numero e nella frequenza dei voli.
Alla fine di marzo, il divieto sui viaggiatori dei suddetti paesi viene revocato, ma è richiesta la conformità a requisiti multipli e costosi. A tali requisiti va aggiunto che il servizio di ottenimento del visto all'arrivo è stato sospeso così come il servizio di visto on-line: ad oggi il visto d'ingresso può essere ottenuto solo richiedendo in anticipo presso le ambasciate e i consolati cambogiani all'estero.

 

AGGIORNAMENTO: considerato l'elevato numero di persone infette provenienti dalla Malesia e dall'Indonesia durante il mese di luglio, il governo ha deciso di vietare l'ingresso ai viaggiatori provenienti da queste due destinazioni indefinitamente. La misura è efficace dal 1 ° agosto 2020.

È possibile viaggiare in Cambogia oggi?

Sulla carta è possibile, tuttavia, tranne nei casi di estrema necessità, non è raccomandato per i seguenti motivi:
mentre la maggior parte dei paesi ha scelto di chiudere semplicemente i confini, la Cambogia ha perseguito un canale diplomatico di scoraggiare i viaggiatori a meno che non abbiano ragioni convincenti.

Per questo, ha imposto le seguenti misure all'arrivo:
- Il viaggiatore deve portare un certificato medico ufficiale tradotto in inglese e rilasciato entro 72 ore prima dell'arrivo, specificando che il test COVID-19 è stato eseguito ed è negativo.
- Assicurazione di viaggio che copre almeno $ 50.000.
- All’arrivo il viaggiatore dovrà sottoporsi a un test di conferma in un ospedale pubblico e dovrà attendere l’esito confinato nel proprio hotel (24-48 ore).
Se il risultato del test all'arrivo è positivo o uno dei viaggiatori che hanno condiviso il volo è positivo, tutti devono passare una quarantena di 14 giorni in Hotel.

Alle misure precedenti, all'inizio di giugno sono aggiunti i seguenti:
- Un deposito cauzionale di $ 2.000.
- Il viaggiatore sosterrà tutte le spese derivanti dalle test e dalla quarantena. Resta inteso che l'assicurazione di viaggio coprirebbe tali spese, tuttavia, il pagamento verrà effettuato deducendolo dal deposito, il che costringe il cliente a gestire con l'assicurazione il modo di recuperare gli importi.

Ad oggi ne consegue che il numero e la frequenza dei voli in entrata e in uscita dal Paese è molto basso. Per le destinazioni a lunga distanza le alternative sono via Corea, Giappone o Cina, ma richiedono fermate multiple, sono poche e molto costose.
Inoltre, è necessario tenere conto delle restrizioni alle frontiere in altri Paesi di transito al fine di valutare se sia possibile raggiungere la destinazione finale o meno.
Al momento i principali aeroporti di collegamento nella regione (Thailandia, Vietnam e Singapore) rimangono chiusi come i loro confini.

Quali sono le aspettative per il futuro?

La Thailandia ha aperto i suoi confini ad agosto, ma solo per i cittadini thailandesi rimpatriati e / o non thailandesi che soddisfano una serie di requisiti, quali: hanno un rapporto diretto di parentela con un cittadino thailandese, hanno un certificato di residenza, studenti, membri dell'equipaggio, diplomatici, persone che necessitano di cure mediche diverse dal Covid-19, ecc.

Per il resto del mondo le frontiere sono state aperte ad ottobre, ma solo per i turisti che richiedono un visto di 3 mesi o più. Allo stesso modo, questi turisti devono arrivare nel paese con voli charter o jet privati, poiché l'ingresso di voli commerciali non è consentito, nonché l'adempimento di innumerevoli requisiti e subiscono una quarantena obbligatoria di 14 giorni all'arrivo.

A seconda di come va l'esperienza e dell'evoluzione degli eventi in Europa e nel resto del mondo, comprendiamo che tutte queste misure saranno ammorbidite e affinate, poiché il turismo è una delle principali fonti di ricchezza e reddito, per la Thailandia primo e seguito da vicino da Cambogia e Vietnam. Inoltre, alla necessità di ripresa economica si deve aggiungere l'opportunità di promuovere il Sud-Est asiatico come destinazione sicura ea basso impatto per Covid-19.

A luglio sono state aperte le frontiere con corridoi sicuri all'interno dell'Europa. Ad oggi sono state imposte nuove restrizioni al provvedimento a causa della ricomparsa di casi in alcuni paesi; tuttavia, il provvedimento rimane in vigore in generale. In Europa la seconda ondata, in coincidenza con l'arrivo dell'inverno, è molto pronunciata, costringendo molti paesi a tornare in quarantena. Con questo panorama, non vediamo alcuna possibilità reale che i viaggi inizieranno a materializzarsi e normalizzarsi prima della metà del 2021, e in base ai risultati delle campagne di vaccinazione previste.

VIDEO DEL VIAGGIO FOTOGRAFICO IN CAMBOGIA

Guarda il video del viaggio fotografico in Cambogia febbraio 2018, in collaborazione con
Angkor Travel Photography

Preferisci cambiare le date? Vuoi un altro itinerario?

Email: [email protected]  

Whatsapp: +39.347.3845753

In collaborazione con Angkor Travel Photography | Registered in Cambodia under Asia Travel Photography CO., LTD – Ministry Of Commerce registration N° 00031570 – Tourism License N°001/18 | [email protected] | +855 (0)974638616

Pin It on Pinterest

Share this

Share this post with your friends!